A A A
Baladin News

NASCE OPEN BALADIN CUNEO

50%

 

Giovedì 19 maggio alle ore 19 inaugurerà, in Piazza Foro Boario, Open Baladin Cuneo.

 

A tutti gli appassionati che si uniranno a questa grande festa inaugurale dalle 19, verranno distribuiti dei coupon che daranno diritto a una birra omaggio e per i primi 1.000 che arriveranno all’Open Baladin Cuneo, una delle 1.000 bottiglie celebrative prodotte in serie limitata.

 

Durante la serata, i fornitori delle materie prime che verranno utilizzate in cucina, proporranno degli assaggi. Verranno allestite delle isole gourmet da cui i produttori partner, si racconteranno – in linea con il pensiero di condivisione “open” – e racconteranno i loro straordinari prodotti.

Durante la serata, si esibiranno per tutta la piazza degli artisti di strada mentre la musica verrà affidata alla brass band Magicaboola, al gruppo Hi Life Connection e al DJ Set di Mauro Pellegrino.

 

Open Baladin Cuneo, rappresenterà il concetto più evoluto e articolato dei locali ideati da Teo Musso per creare e diffondere la cultura “birraria” e promuovere la conoscenza dei birrifici artigianali italiani.

 

Il pensiero OPEN BALADIN.

Open è un progetto innovativo elaborato da Teo Musso “per dare una scossa forte al mondo delle birre artigianali italiane. Open, come open source, e si basa sulla condivisione” (cit. “Baladin. La Birra artigianale è tutta colpa di Teo”, Feltrinelli). Nasce tutto da una birra, proprio dal nome Open, che nel 2008 si propone con la prima birra italiana open source la cui ricetta, dimensionata per una produzione da homebrewer, è stata pubblicata per tutti sul web. L’obiettivo era di condividere una ricetta che creasse interesse e che aiutasse a diffondere l’idea della birra artigianale italiana. Sul concetto di Open sono in seguito nati dei locali dedicati alla diffusione della cultura della birra artigianale italiana. Open Baladin Cuneo si aggiungerà a quelli di Torino e Roma, proponendo un’ampissima scelta di birre alla spina e birre in bottiglia selezionate accuratamente. Il primo locale Open, è nato a Cinzano nel 2009 per sviluppare il modello “vicino a casa”. Avendo esaurito il suo compito, è stato chiuso lo scorso 30 aprile in modo da poter concentrare tutte le energie sulla nuova sede di Cuneo.

 

CUNEO.

Open Baladin Cuneo è un locale in cui il concetto di fare sistema è stato ampiamente sviluppato. In primis con i colleghi produttori di birra ma anche con partner che hanno creduto nel progetto integrandosi per creare un’offerta di servizi molto articolata. La birra è l’elemento centrale attorno al quale ruota l’anima del locale: un banco di mescita importante, di oltre 9 metri, che ospiterà 32 spine di cui 2 dedicate alla birra spillata a pompa. Oltre ai prodotti Baladin, ci saranno birre artigianali italiane che si avvicenderanno durante l’anno.  Il cuneese è un territorio in cui operano grandi birrifici artigianali e di conseguenza all’Open Baladin Cuneo, una parte rilevante dei prodotti serviti proverrà da produttori locali. All’inaugurazione saranno presenti 5 birrifici cuneesi (Baladin compreso) con ben 17 birre a rappresentarli.  Le restanti proverranno da tutt’Italia: dalla Lombardia alla Puglia e perfino dalla Sardegna. Per i celiaci abbiamo scelto una birra di Alessandria. Ma non basta… All’Open Baladin Cuneo gli amanti della birra artigianale di qualità troveranno una carta di prodotti in bottiglia. Ben 100 etichette di birre italiane selezionate per garantire un’ampia panoramica della migliore produzione nazionale.

 

Open Baladin Cuneo dopo il primo fine settimana in cui inizierà il servizio alle 18, sarà aperto tutti i giorni dalle 7 del mattino alle 2 di notte (le 3 nel fine settimana). Ne consegue che l’offerta sarà molto articolata per rispondere alle esigenze dei clienti nei diversi momenti della giornata. Dal mattino sarà attiva una caffetteria con un menù dedicato, realizzata in collaborazione con Caffè Vergnano. Sarà separata dal bancone di servizio delle birre e verrà ospitata all’interno di un “container” che a fine servizio, verso l’ora dell’aperitivo serale, si chiuderà su sé stesso divenendo un banco d’appoggio per i clienti della sera. A pranzo verrà proposto un menù di lavoro creato appositamente per rispondere alle esigenze dei lavoratori. L’aperitivo serale segnerà l’apertura “ufficiale” dell’attività di servizio delle 32 birre alla spina (disponibili anche a pranzo) che verrà affiancata da un menu dedicato ai cocktail creati con le bibite Baladin. Alla sera, per cena la cucina a vista proporrà gli “hamburger della biodiversità” con un’ampia proposta di carni provenienti da tutt’Italia abbinate a salumi e formaggi prodotti nella regione d’origine delle carni. Con grande orgoglio, la scelta dei pezzi nobili e delle specialità territoriali è stata affidata a macellai cuneesi che hanno scelto per Open Baladin Cuneo un prodotto che li rappresentasse. Per i vegetariani e vegani sono stati studiati dei prodotti specifici. Agli hamburger si affiancherà la pasta del pastaio storico di Afeltra Il Pastaio di Gragnano. Le ricette delle insalate saranno ispirate dal libro “365 insalate per tutto l'anno” della scrittrice Jeanne Perego conosciuta durante Scrittorincittà.  Non mancheranno le mitiche fatate, le chips di patate preparate al momento e aromatizzate con gusti originalissimi. Chiuderanno i dolci fatti “in casa”, simboleggiati dal “birramisù” a cui si affiancheranno i gelati Pepino, i famosi Pinguini e i mantecati. Proprio con la storica gelateria torinese sono nati i Pinguini Baladin Open White che utilizzano nella ricetta una birra Baladin e il Sorbetto con la Cola Baladin pensato per i più piccoli.

Il pane verrà prodotto all’interno del locale avendo creato un’area dedicata ai prodotti da forno. Il panettiere utilizzerà lievito madre e farine biologiche macinate a pietra del Mulino Marino.

 

Open Baladin Cuneo ospiterà il primo laboratorio per homebrewer (produttori non professionisti che producono per hobby la propria birra ad uso esclusivamente privato e quindi non commerciale) creato in collaborazione con il distributore storico di prodotti per l’homebrewing Mr. Malt. Sarà messa a disposizione, previa prenotazione, il lunedì, una sala di circa 30 metri quadrati, attrezzata per la produzione di 50 litri di birra utilizzando un impianto Braumeister. Gli appassionati potranno acquistare all’interno del locale le materie prime messe a disposizione da Mr. Malt. Durante le lavorazioni, un addetto del locale seguirà e coadiuverà gli homebrewer durante la lavorazione. Il laboratorio potrà inoltre ospitare eventi di show cooking. Lo staff sta già approntando una ricca serie di appuntamenti per l’autunno. Il laboratorio verrà gestito dall’associazione culturale Le Baladin con un sostegno di Banca Alpi Marittime. La BAM potrà disporre dello spazio per attività di formazione coordinate dalla piattaforma di coworking BAMLAB.

 

BALADIN TALK RADIO

All’interno del locale è stata allestita un’area in cui verrà lanciata una “talk radio” gestita dal DJ Mauro Pellegrino (con un passato in Radio Monte Carlo) che verrà trasmessa come sottofondo. L’impianto di diffusione del suono parla cuneese, le casse acustiche ad alta definizione (Smartboy 503), sono state fornite dalla Energy Group di Mondovì, marchio di eccellenza italiana sinonimo di qualità e ricerca nella riproduzione sonora. 

 

BALADIN OPEN SHOP

Durante la giornata una struttura mobile permetterà l’acquisto dei prodotti di Selezione Baladin (birre, bibite, pasta, olio, sottolio), una selezione di prodotti di Eataly, il cioccolato di Modica Sabadì. Alla sera, la struttura si chiuderà su sé stessa divenendo un elemento d’arredo.

 

BALADIN OPEN BIKE

In collaborazione con il produttore italiano di bici elettriche Italwin, sono state realizzate due biciclette ecologiche attrezzate della linea BIKE’NGO ideate per servire durante gli eventi in piazza birra e pizza. Anche Gelati Pepino allestirà un mezzo per la distribuzione dei gelati nel perimetro della piazza.

 

Il compito di creare il gusto che caratterizza l’Open Baladin Cuneo, è stato affidato all’artista francese Marina Obradovic e al suo gruppo di decoratori “sciapatut”. Gli ispirati disegni che identificano la comunicazione del locale, sono opera del torinese Marco Bailone, “papà” dei fumetti che raccontano fin dall’inizio il progetto Open.

 

OPEN BALADIN CUNEO LO TROVI ANCHE SU FACEBOOK >>> https://www.facebook.com/openbaladin.cuneo/?ref=bookmarks

Questo sito utilizza unicamente cookie tecnici (cookie di sessione, analytics e cookie di funzionalità). Per saperne di più e per negare il consenso all’utilizzo dei cookie clicca qui. Procedendo nella navigazione o chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie.