A A A
Baladin News

"Senza ombra di dubbio la più grande invenzione nella storia dell’umanità è la birra. Oh, è vero, sicuramente anche la ruota è stata una gran bella invenzione, ma è certo che la ruota non fa passare la sete!"

Teo Musso

 

Le birre storiche

Chi Siamo
100%

NÖEL VANILLE

Nöel Vanille è una birra di Natale. Scura, con una buona schiuma, Nöel Vanille incanta per l'esplosione di profumi che rimandano a un mondo festoso di coccole e dolce oziare. Indimenticabile per le sue note di cioccolato che vanno a mescolarsi con profumi di frutta secca e toffee, si caratterizza in questa versione da un deciso e al tempo stesso equilibrato gusto di vaniglia.

100%

GOLD ONE

Birra ispirata alle "golden ale" belghe e prodotta in collaborazione, come "premio", insieme ad uno dei vincitori del "Concorso Nazionale per Homebrewers", Mauro Queirolo. Nella tradizione dello stile il luppolo ed il malto rimangono in costatnte equilibrio per "aggiornare" e "rinnovare" il palato con la loro freschezza e leggerezza. Il colore è giallo oro e la sua facile bevibilità rendono questa GOLD ONE una birra favolosa per festeggiare l'estate!

100%

W TWO

Una birra prodotta in collaborazione con Fabio Donelli ed Alice Davoli, due tra i vincitori del "Campionato Italiano per Homebrewers". Questa W TWO (si pronuncia "Vu Tù"...) oltre al tipico colore giallo paglierino ed alla classica torbidità, aggiunge allo stile una nota leggermente e piacevolmente luppolata.

100%

PEPPER

SI tratta di una birra chiara in stile "saison". In realtà è stata prodotta come "pilot" della nuova versione (2013) di WAYAN per studiare l'equilibrio tra vari tipi di pepe. Nella sua genesi inoltre anche il test su un tipo di lieviti che ne favorivano un'elevata attenuazione. Il risultato, da cui il nome, una birra dal carattere molto "pepato" con una speziatura davvero decisa e spigolosa su una struttura semplice e secca.

 

Super 500

Super 500 = una versione particolare della SUPER BALADIN preparata in occasione della presentazione mondiale della FIAT 500. Cinquecento pezzi numerati che la FIAT ha omaggiato ad autorità e importanti personaggi della politica e dello spettacolo seguiti da una piccolissima produzione messa in vendita nel periodo di Natale dello stesso anno in una confezione dedicata che comprendeva un modellino in scala della vera “500 BALADIN” realizzato dalla nota casa automobilistica in esclusiva per noi.

 

CU+

CU+ = prima collaborazione “pubblica” tra Baladin  e BIRRA del BORGO che sarebbe diventato poi il partner principale in molte “avventure” birrarie, nate dall’amicizia tra Teo e Leonardo Di Vincenzo. Una birra calda dal bellissimo colore ambrato carico, limpida, elegante con schiuma compatta anche se non molto persistente. Dall’elevata gradazione alcolica, (11 gradi!) con profumi di frutta secca e caramello.

Xyauyù 30 e Lode

Xyauyù 30 e Lode = Più che una birra un esame! Superato brillantemente grazie ad una strana sinergia tra l’estrosità di Teo e gli studenti dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo che con questa birra hanno inteso omaggiare a pochi mesi dalla sua scomparsa uno dei più grandi degustatori di tutti i tempi, il grande Michael Jackson (strano caso di omonimia con il famoso cantante… fisicamente e non solo diametralmente all’opposto) – Faceva parte della linea delle “birre da divano”, ossidate, piatte e dall’alcolicità elevata (per una birra).

Gusto

GUSTO = Baladin, come ormai è noto, non è solo birra è anche, e molto spesso, un’idea, un modo di fare, un punto di vista…un GUSTO. Ecco allora che la frenetica mente di Teo, ad un certo punto, concepisce una birra per celebrare la sua “crew” creativa.

Super Arrogant

SUPER ARROGANT = Una sfida! Mettere insieme il birrificio più “luppolato” del mondo con quello meno incline all’uso di questo fiore… Così è nata questa birra durante il soggiorno italiano di Greg Koch e Mitch Steele, del birrificio americano “STONE BREWING Co.”, in occasione dell’OPEN DAY BALADIN 2011. È stato molto divertente vedere Greg e Mitch rovesciare nel tino di bollitura sacchi di luppolo, durante la “cotta pubblica”, mentre Teo centellinava la sua parte quasi si trattasse di un sacrilegio!!! Il risultato?

Nöel Perbacco 2002

NÖEL “PERBACCO” 2002 = Un’autentica rarità. Nel 2002 il Baladin entra, per così dire, nel suo periodo “sperimentale”. È l’anno delle svolte, della curiosità, del desiderio di accelerazione, della voglia di scoperte… Ecco quindi che alla domanda: “…ma se mischiassi al mosto di birra del mosto di vino e lo lasciassi fermentare cosa succederebbe?...” il nostro Deus ex Machina risponde: “…proviamo!”. Così una produzione (allora di appena 500 litri…) di Nöel viene messa a fermentare con il 25% di mosto di “Dolcetto” e poi… dimenticata per vari anni nelle “segrete” del Baladin!

NÖEL CHOCOLAT

NÖEL CHOCOLAT = È ormai tradizione che ogni anno per il Natale si prepari una versione “speciale” di Nöel Baladin. La Nöel Chocolate è stata realizzata per la confezione "Teo goes to chocolate" e presentata al Salone del Gusto 2004. In quella occasione Teo è riuscito a mettere insieme tre grandi guru italiani del cioccolato: Domori, Gobino e Rizzati.

NÖEL CAFÈ

NÖEL CAFÈ = Qualche anno dopo l’esperimento della Nöel Chocolate, nel Natale 2007, arriva il caffè! Teo sceglie per questa birra una sottile aromatizzazione con un caffè di grande prestigio, molto delicato, selezionato da un grande amico: Leonardo Lelli. Con questa “fusion” ottiene sensazioni amabilmente aromatiche e particolari, dove le note di mandorla si affiancano con piacevolezza a quelle tostate. L’originalità di quella birra stava in un piccolo “gioco”, voluto per esaltare l’eccezionale qualità del caffè usato: in ogni bottiglia ne era stato inserito un chicco ancora intero!

BEFANÀ

BEFANÀ = Prima collaborazione del Birrificio Baladin con un HOMEBREWER, anzi DUE!!! Francesco Conforti e Davide Pedrini sono i vincitori dell’annuale concorso che da anni si tiene a Piozzo dove gli appassionati si confrontano nel far giudicare, e premiare, le loro produzioni casalinghe da una qualificata giuria internazionale di degustatori di birra e birrai professionisti. Primo premio, appunto, la possibilità di realizzare una cotta “professionale” nel nostro birrificio.

ÒTTEMEL

ÒTTEMEL = Una Oat Meal Stout creata, sempre nell’ambito dell’iniziativa chiamata “birraio per un giorno”, con l’homebrewer  Egidio Latronico vincitore del campionato nazionale HB 2011. Un particolare tipo di Stout ottenuta aggiungendo fiocchi d’avena all'orzo tostato e maltato. L'avena non solo aggiunge morbidezza in bocca, ma le dona un tocco di dolcezza. Qui Egidio e Paolo “Palli” (il nostro brewmaster…) hanno un po’ deviato sulla classicità alcolica dello stile portandone il grado a 7,2%.

 

TRÒPPEL

TRÒPPEL = Qui i vincitori e “collaboratori” non professionisti, sono nuovamente due: Maurizio Caselli e Alessandro Gardelli. I nostri eroi propongono a Teo e Palli una “trippel” che risulta davvero di tutto rispetto. Anche questa dal tenore alcoolico sostenuto (10,2%), dal colore chiaro e dal gusto pulito ed accattivante, anche grazie ai luppoli inglesi e provenienti dalla Repubblica Ceca.

FÈRMETE

FÈRMETE = In questo caso la collaborazione “non professionale” coinvolge non UN homebrewer o DUE ma addirittura un’intera ASSOCIAZIONE. Per la produzione di questa  “altbier” si impegnano tutti i soci di “BIRRANDO GUSTANDO” una associazione piemontese con sede a Giaveno (TO) con lo scopo di raccogliere sia gli appassionati di degustazione sia tutti coloro che si dedicano alla produzione di birra casalinga ma, soprattutto, fare avvicinare ancora più persone al meraviglioso mondo della birra artigianale.

Questo sito utilizza unicamente cookie tecnici (cookie di sessione, analytics e cookie di funzionalità). Per saperne di più e per negare il consenso all’utilizzo dei cookie clicca qui. Procedendo nella navigazione o chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie.